Thursday, March 31, 2011

Le PHOTOGALLERY

Il Parco con i campi

Le balene

Lo "zoo" di Santa Ana (SAZOO)

Opening Day

Viaggio da San Francisco a Los Angeles

Varie

Opening Day!

Oggi e` ufficialmente cominciato il campionato di BASEBALL!!!
E allora accontentiamoli tutti:

FATHER: FORZA RED SOX!
MOTHER: FORZA GIANTS! DOVETE VINCERE ANCHE QUEST'ANNO!!!!!!!!!
DAUGHTER: FORZA ANGELS!!!!!!!!!!!
SON: FORZA YANKEES!


FINALMENTE

E` ufficialmente arrivata anche qui la primavera.
Si` perche` nelle prime 2 settimane ho sofferto il freddo e ho visto tanta tanta ma tanta acqua e mi chiedevo se ero davvero in California.

Da ieri posso confermare di essere in California!!!

Wednesday, March 30, 2011

Inizio allenamenti

E per smaltire queste salsine atroci che mettono anche nell'insalata: stepper + tapis-rulant + addominali. E vogliamo impegnarci a farlo tutti i giorni... almeno ci proviamo.

E ora andiamo al parco a fare 2 tiri.

SAZOO

Oggi visita al Santa Ana ZOO (SAZOO)... una fattoria e poco piu`!
Per intenderci: il parco delle Cornelle e` almeno 20 volte piu` grande.
In meno di 1 ora l'abbiamo girato tutto... UNA VERA DELUSIONE!!!

IL FARRO!!!

Oggi siamo andati a cena ad un ristorante ITALIANO! E non i soliti franchising, ma un VERO ristorante italiano con cuochi italiani e proprietari italiani!!! Cibo VERAMENTE italiano!!!!!!!!!
Ci si ritorna di sicuro!

E poi, tornati a casa, finalmente Father mi ha fatto la tinta!!!!!!!

BUONA NOTTE!

Tuesday, March 29, 2011

Chiacchiere e cioccolata

Davanti ad una cioccolata calda (Son e Daughter) e ad un caffe` si fanno delle chiacchiere davvero piacevoli, speciali e importanti.
Senza averlo programmato prima ma sono riuscita a parlare con i miei figli e a dir loro delle cose importanti senza farglielo pesare.
E` stato tutto estremamente piacevole e condiviso.
Ho dei figli davvero speciali!!!

Ogni tanto il dolce FAR NIENTE

Ieri e oggi li abbiamo dedicati a Homo Habilis, verbi, circonferenze e diario... Eh si` perche` dopo giorni tanto intensi ci sta bene anche il DOLCE FAR NIENTE!!!

Ieri sera, consapevoli di cio` a cui saremmo andati incontro, siamo andati al TARGET per capire cosa ci impedisce di utilizzare le carte di credito: funzionano ovunque ma in questo supermercato no... !

E oggi abbiamo inaugurato la pentola nuova, il riso, l'olio... si`: avevamo davvero bisogno di un SANO e SEMPLICE riso in bianco, senza salse, senza panna, SOLO OLIO EXTRA-VERGINE D'OLIVA! E che buono era!!!

Stamattina siamo anche riusciti a parlare con gli amici in Italia e Son ha parlato con un suo compagno di classe.

Ora, quando Son e Daughter avranno finito di fare la lotta dei cuscini, andiamo a fare SHOPPING!!!

Monday, March 28, 2011

Domenica 27 Marzo: to L.A. thru Hwy1… le avventure continuano


Sveglia alle 6.30.
Lasciamo San Francisco con un timido sole, diretti verso Half Moon Bay da dove agganciamo la Hwy1 che arriva a Los Angeles lungo la costa. Una via decisamente piu` lunga ma molto molto suggestiva. Percorso suggeritoci da un sito: www.karenbrown.com.


E abbiamo fatto moooooooooooollllllto bene: il panorama si presenta estremamente affascinante ed eccitante: l’oceano impetuoso che si infrange su infinite spiagge, poi diventano scogliere. Le onde si rincorrono nel mare, una dietro l’altra, scontrandosi contro rocce sporgenti, spiagge. Gli spruzzi sembrano immense chiome bianche. La schiuma bianca sembra soffice come crema. Impossibile non fermarsi a fare qualche foto a questo paesaggio. L’aria profuma di sale e sabbia, di nebbia e natura selvaggia. Il rumore delle onde poi riportava a tempi passati quando il mondo era meno pazzo e meno aggressivo.





 (una foto non puo` trasmettere quello che si prova ad essere li`!).


Il fuoco e l’acqua sono 2 elementi della natura che potrei restare ore e ore a guardarlo senza mai stancarmi. Ogni istante e` differente da quello precedente.
Onde che penetrano in canyon ombrosi, cavalloni che spruzzano all’infinito. Il mare che prima era grigio e tetro, poi diventa blu profondo...
Un consiglio per chi volesse percorrerla: se avete la possibilita` fatela in moto in modo da potervi fermare spesso con meno difficolta`.  Macchina fotografica sempre pronta perche` ogni 100 metri c’e` da fermarsi e fotografare.
Entriamo a Carmel: una strada tutta in discesa che ci porta dritti fino al mare. Scendiamo a goderci una spiaggia di sabbia finissima, il calore tiepido del sole, il rumore del mare e la brezza dell’Oceano. Emozioni senza fine e diverse ad ogni nuovo paesaggio.



Proseguiamo verso Bixby Creek Bridge. O meglio: questa era la nostra intenzione. Solo che arrivati a 12 miglia dopo Carmel abbiamo trovato la Hwy1 CHIUSA. Si`, chiusa! C’erano cartelli che lo dicevano ma noi contavamo su una deviazione. Invece arrivati davanti alla strada sbarrata, e solo qui, troviamo il cartello NO DETOUR (nessuna deviazione). E a questo punto vi consigliamo di munirvi, oltre che di un buon navigatore, di una buona mappa per studiare eventuali strade alternative.
Comunque: inversione a U. Ci fermiamo ad uno store per comprare qualche vivero (l’ora di pranzo si avvicina e dubitiamo di poter trovare un posto di ristoro troppo presto...). Chiediamo anche informazioni e ci dicono che a causa di una frana hanno chiuso la strada e che la sola alternativa e` tornare fino quasi a Monterey, abbiamo girato verso Salinas, passando da Laguna Seca, dove abbiamo preso la Hwy101.
E ora stiamo percorrendo questa strada, decisamente meno suggestiva, MOLTO meno suggestiva. Ma vediamo il lato positivo: e` piu` veloce e probabilmente riusciremo ad arrivare a Malibu` con ancora la luce...
La radio ci delizia con valzerini ispanici, alternati da disco music. Preferivo decisamente il silenzio e la pace della Hwy1!!!
Arrivo previsto al punto di ricongiunzione con la Hwy1 a Pismo Beach : ore 14.43 (ora sono le 13.45).
Arrivati a Pismo Beach ci siamo fermati a mangiare allo Spy Glass. Pranzo cosi` cosi` ma vista sull’oceano piacevole!
Veloce tappa sulla riva del mare per fare foto e ripresa la Hwy101 sperando di riprendere la Hwy1. Direzione: Santa Barbara e Ventura.
Malibu`. Il paesaggio e` cambiato: il mare si e` calmato, e` diventato blu e le rocce intorno sono rosse. Lussuosissime ville cominciano a far capolino fra le palme. Certi che una buona dose di abusivismo ci sia, eccome.


Atterraggio a Santa Monica: passeggiata al Santa Monica Pier per sgranchire le gambe. Peccato fosse ormai buio. Cena e 4 passi alla 3rd Street Promenade.

E finalmente atterriamo all’hotel, nei nostri comodi letti e possiamo toglierci le scarpe!!!
Bellissimo viaggio: per quanto faticoso ne e` valsa la pena davvero.


Sabato 26 Marzo: up&down in San Francisco


Sveglia difficoltosa alle 7. Fuori dalla finestra si vede grigio e pioggia… MALEDIZIONE!
Colazione in hotel: 5—sia come scelta sia come qualita`.

Muniti di giacche e ombrelli (comprati l’altra sera a Santa Ana), ci dirigiamo verso l’AT&T Park: Stadio dei San Francisco Giants sperando che la pioggia ci conceda una tregua. E cosi` sia! Segno che siamo a San Francisco: proprio nel momento di iniziare il tour del Ballpark, il cielo smette di piangere.

 
Il tour e` durato 2 ore con alcuni momenti un po’ noiosi. Ma e` comunque emozionante essere nello stadio dei “World’s Championships”. Tappa al Giants Store dove abbiamo potuto apprendere che una casacca origibale puo` costare BEN 225$. SPQA (Sono Pazzi Questi Americani)!


Finito il giro, dopo aver parcheggiato, si va in giro per il mitico Pier 39 dove abbiamo potuto vedere i Sea Lions. Abbiamo pranzato in un ristorantino che dava proprio sulle zattere dei Leoni Marini. Ci e` costato una schioppettata e volevano pure fregarci 5$. 


Passeggiando ci siamo poi incontrati con Friend A e figli. Ci hanno fatto fare le pazze risate quei bambini, pazzi scatenati. 

Ovviamente non poteva mancare un giro sul Cable Car piu` famoso del mondo con fermata a Lombard Street. Passeggiata up&down per le strade di San Francisco con un tiepido sole che comincia a scaldarci cuore e pelle.


Appuntamento a cena a casa di Friend A dove FINALMENTE abbiamo potuto gustare una cena casalinga e dove i bambini hanno potuto giocare con altri bambini, con dei giocattoli. Tutte cose scontate... ma non sempre.


A nanna, stanchi e coi piedi doloranti.

Venerdi` 25 Marzo 2011: from L.A. to San Francisco


Partiti alle 15 circa da Ingram, siamo arrivati a destinazione alle 22.15.
Sosta lungo la strada per fare la pipi`.
Il tragitto iniziale e` stato particolarmente piacevole: il panorama ci ha presentato delle colline che Mother ha definito “morbidose”. Si` perche` sembravano create con del cotone colorato o con dei Marsh Mellows.
Siamo saliti fino a poco oltre i 1000mt per poi ridiscendere verso un’infinita pianura... infinita e` proprio il termine esatto perche` e` stato tutto uguale fino alla fine del tragitto, ossia per le successive 5 ore.

L’hotel  e` decente anche se per la connessione a internet bisogna pagare e quindi... per oggi nada!
Sveglia per domani mattina impostata alle 7 per andare a vedere San Francisco!!!

Buona notte a tutti.

Friday, March 25, 2011

il Paradiso e` questo?

Ieri pomeriggio, per qualche minuto, a Father e` parso di essere morto e che gli si fosse presentato il paradiso davanti agli occhi!!! Era in ascensore. Si e` fermato al terzo piano. Si sono aperte le porte ed e` entrato un folto gruppo di giovani donzelle piuttosto scollate. Ha pensato che fosse quello il paradiso... ma quando l'ascensore e` arrivato al suo piano ha capito che non era ancora giunta la sua ora... poverino, che delusione!!!

SAN FRANCISCO

E oggi Family parte al completo. Direzione... SAN FRANCISCO!!!

Thursday, March 24, 2011

EMOZIONI VERE!

Quella che abbiamo provato oggi e` stata EMOZIONE VERA E PURA.

Nella nostra vita ci capita continuamente di vedere documentari di animali di ogni genere, comprese le balene. E ogni volta restiamo meravigliati dalle immagini che ci vengono mostrate. Ma vi posso assicurare una cosa: quelle immagini non danno nemmeno un millesimo delle emozioni che si possono avere vedendo questi animali dal vivo, nel loro habitat naturale, l'OCEANO, e non in una teca di un acquario.

Tutti i documentari di balene non mi hanno trasmesso quello che mi ha trasmesso oggi vederle. Li`. A pochi metri da me. In pieno Oceano Pacifico. Nel loro tragitto verso i mari del nord... con i piccoli che saltavano davanti a loro... E pur non vedendole completamente... il solo vedere il loro spruzzo e sentire il rumore che fa... e` gia` un'emozione da far venire la pelle d'oca. Vederle roteare, mostrare le loro pinne come per vantarsi, e` qualcosa che non si puo` raccontare.

Io auguro a tutti voi che leggete queste righe di provare almeno una volta nella vita un'emozione cosi`.

Sentivo mia figlia che urlava di gioia, mio figlio che stasera e` stremato di stanchezza per le emozioni provate... sono cose che appagano. E mentre ero li` a guardare quell'enorme cetaceo che con l'agilita` di una ballerina roteava davanti a noi, ho avuto la conferma di aver fatto la cosa giusta: stando in classe sui banchi di scuola i miei figli non avrebbero potuto provare quello che hanno provato oggi. Spero che rimanga impresso nei loro occhi e nei loro cuori e che lo sappiano raccontare ai loro compagni al rientro a scuola.

Wednesday, March 23, 2011

Oggi

Il programma prevede: andare a prendere Friend T & M  e andare tutti insieme all'AQUARIUM di Long Beach.

Have a nice day!

Tuesday, March 22, 2011

QUESTA SI`!!!

Questa si` che e` stata una gran bella giornata!
Innanzitutto il sole e` ricomparso; non fosse per il vento freddo si starebbe decisamente meglio.

Dopo un paio d'ore di compiti stamattina io, Son & Daughter siamo andati a prendere Father per andare a vedere il MITICO ANGELS BALLPARK!!! Non abbiamo dovuto implorare nessuno, non ci hanno chiesto la prenotazione. E per meta` tour avevamo una guida tutta per noi.
Il Ballpark e` FA-VO-LO-SO!!! Un vero spettacolo! Emozionante, molto piu` di quello dei Padres.



Poi abbiamo fatto un pranzo veloce, abbiamo riaccompagnato Father in ufficio e noi siamo andati al Bill Barber Community Park: un parco meraviglioso, curatissimo, con parco giochi attrezzato per bambini di ogni eta`, e 3 campi da baseball liberi. E qui io e i ragazzi abbiamo fatto dei tiri (N.B. portarsi SEMPRE uno zaino con i guantoni appresso!!!). Ad un certo punto abbiamo visto delle ragazze in divisa aggirarsi per i campi; siamo andati a vedere e abbiamo potuto scoprire che qui il martedi` pomeriggio, alle 15 puo` capitarti di vedere una partita di campionato... spettacolare. Giocata BENISSIMO... Siamo restati a guardarla quasi fino alla fine!
E` meraviglioso!!!

Varie ed Eventuali

Dopo l'incazzatura di ieri e dopo aver scoperto che e` proprio quel supermercato che non accetta la carta di credito nostra (nemmeno quella di Father) me ne sono andata in palestra a fare 40 minuti di camminata veloce sul tapis rulant e dopo una bella SPA per rilassarmi!

Alle 18.30 siamo andati a prendere Father e il suo Collegue C e siamo andati in un negozio con un sacco di splendide attrezzature da baseball e softball. E abbiamo scoperto che esistono mazze per bambini che costano piu` di 200$... quindi ci sono genitori disposti a pagare tanto per una mazza che verra` utilizzata al massimo 2 anni... una follia!!! E abbiamo anche scoperto che esistono guantoni (questa volta da adulti!) che costano piu` di 400$... pazzesco! E mi sa che abbiamo trovato il regalo per il compleanno di Daughter!!!

E poi siamo andati a mangiare in un ristorante messicano... abbiamo deciso che ci vorranno almeno 2 settimane per smaltire il piccante!!! Io ho ancora oggi la lingua felpata!

Stamattina: homeworks con infinita gioia di Son & Daughter. Ma per fortuna si rendono conto di avere una fortuna che i loro compagni non hanno e che fare 2 ore di compiti e` comunque nulla se paragonato a stare 8 ore in classe...

Il programma di oggi prevede il tentativo di visitare l' ANGELS BALLPARK! Noi ci proviamo: le visite guidate sono il martedi` ma bisogna prenotare. Noi abbiamo provato a prenotare ma non ci hanno richiamati. Quindi proviamo a fare gli italiani e a piagnuccolare raccontando che stiamo per tornare in Italia... vi faro` sapere come va.

Monday, March 21, 2011

SUCCEDE SOLO NEGLI USA

Solo negli USA puo` succedere di andare in un normalissimo supermercato e trovare un'intero corridoio dedicato al baseball/softball!!!
Guantoni di ogni misura e colore (anche rosa), palline da baseball e softball sia morbide, sia in plastica che regolamentari, mazze di ogni tipo... e T-shirt di ogni tipo delle squadre locali, berretti, guantini, felpe...

CHE MERAVIGLIA!!!!!!!!!!!!!

Bisogna fare i conti...

Ogni tanto bisogna fare i conti con le giornate storte. Questa e` stata una di quelle... spero solo sia finita.

Mattinata passata a fare i compiti. E va be', ci sta.
Poi abbiamo raggiunto Father per il pranzo.
L'abbiamo riportato in ufficio e siamo andati al Target a fare spesa. Avevamo trovato TUTTO: la pentola, il riso, l'olio... arrivata alla cassa non accettavano la mia carta di credito... il bello di avere una carta ORO!!!

Il programma poi prevedeva il Batting Cage al Baseball Accademy. Abbiamo preso 3 token (20 tiri ciascuno). PESSIMO: per riuscire a prendere bene la pallina bisognava mettersi a 1,5 mt dal piatto verso la macchina di lancio perche` arrivata al piatto la pallina era gia` ad altezza caviglie...
Inizia Son... 20 tiri. Continua Daughter con altri 20 tiri. Poi toccava nuovamente a Son ma ci hanno fermati perche` il cage era stato affittato da un team... CAZZO! E ditelo prima!
Sono andata a farmi restituire i soldi e non ho nemmeno detto grazie.

Siamo tornati all'hotel, siamo scesi in palestra (35 minuti, 160kcal) e poi un giro nella SPA.

Ora puo` solo andare meglio!!!

E` LUNEDI`

Bene, ci siamo concessi un po' di giorni di vacanza anche per riprenderci dal fuso orario.
Oggi abbiamo cominciato a dedicare la mattina ai compiti. Intanto io faccio il bucato... e chatto!!!

Domani, se da buoni italiani ci riusciamo, proviamo ad andare a visitare il BALLPARK degli Angels!!!
Il programma di oggi prevede un giro al Batting Cage, tempo permettendo. Ma prima pranzo con Father e poi un po' di spesa al TARGET.

Sunday, March 20, 2011

Impressioni

Alcune impressioni raccolte in questi primi 5 giorni.

A Daughter piace un casino la colazione americana... fin troppo! La mattina per lei e` una vera festa del gusto, dal salato al dolce, dal solido al liquido. E` un piacere guardarla. Certo non bisogna avere fretta vista la sua velocita` nel mangiare!!!
Lo stesso non si puo` dire per Son il quale per non correre il rischio di beccare sapori strani o cose piccanti, preferisce prendere sempre le stesse cose... E non solo a colazione, per tutti i pasti.

La gioia per Daughter & Son quando si va a mangiare fuori: quasi tutti i ristoranti, caffetterie o fast food danno ai bambini dei pastelli e dei disegni da colorare o l'enigmistica. E poi si portano via i pastelli. E cosi` stiamo incrementando la nostra collezione. Non e` una cosa difficile da implementare, oltre a fare felici i bambini, si aiutano le famiglie a rendere piu` tollerante l'eventuale attesa. Eppure in Italia non se ne vedono ristoranti cosi`. Qui sono OVUNQUE!

Andare in giro in macchina e` un vero piacere: il traffico e` scorrevole (salvo casi particolari come la maratona di oggi!), gli automobilisti sono tolleranti, le strade sono belle larghe! E andare a piedi e` altrettanto piacevole perche` i pedoni hanno la precedenza e si fermano TUTTI per farli passare. Se per sbaglio non ti fermi a fare passare un pedone, ti urlano dietro.
E ci sono anche molte piste ciclabili pur non essendoci tantissimi ciclisti.

La cordialita` e` una loro prerogativa: ovunque vai, dal ristorante di lusso, al negozietto minuscolo, ti accolgono sempre con un sorriso chiedendoti come stai, come hai passato la giornata... sono tutti molto disponibili. Al ristorante vengono anche 3 volte a chiederti se va tutto bene e se per caso provi a dire che qualcosa non va bene, arriva subito il direttore a fare le sue scuse... Un'altra particolarita` dei ristoranti: quando vengono a portare i piatti ordinati non chiedono mai di chi e` uno o l'altro piatto, ma sanno sempre chi ha ordinato cosa. L'ho notato sempre fin'ora.

Quello che mi ha colpita ieri nella passeggiata a San Diego e Coronado Beach e` stato vedere tante donne con i figli che pescavano sul molo. A volte famiglie intere, ma molte erano donne sole o con il figlio accanto. Non capita spesso in Italia di vedere tante donne pescare.

Non mi viene in mente altro per ora.

mah...???

Credo qualcuno ci abbia mandato qualche accidente: credo che a Santa Monica non si sia mai vista una pioggia torrenziale cosi`!!! E come se non bastasse ci siamo beccati il traffico bloccato per la L.A. MARATHON!!! Un casino immane.

Abbiamo provato ma il vento a raffiche e la pioggia a momenti torrenziale, ci hanno impedito il giro al Santa Monica Pier e alla 3rd Street Promenade... ma ci riproveremo.

Disperati siamo tornati all'albergo e ci siamo fiondati in piscina.

Non siamo nemmeno riusciti a fare shopping selvaggio perche` il centro commerciale aveva pochissimi punti coperti... accidenti. Una giornata letteralmente persa. Peccato.

Comunque, trovandoci in hotel stasera approfiteremo dell'aperitivo che viene servito intorno alle 18.

Info

Ieri ero veramente stanca e non sono riuscita a raccontare alcune cose interessanti. Ci provo ora.

Sulle Highway c'e` una corsia a destra che non e` una corsia di sorpasso, no! E` una corsia dove possono andarci SOLO le auto con ALMENO 2 passeggeri a bordo!!! E` bellissima questa cosa.

Le mamme americane sono molto diverse dalle mamme italiane: noi difficilmente permetteremmo ai nostri figli, con una temperatura atmosferica intorno ai 16 gradi e una temperatura dell'acqua intorno ai 12 gradi, di mettersi in costume e fare il bagno nell'oceano... invece qui lo facevano e senza troppi problemi! Io avevo freddo solo a guardare quei bambinetti che giocavano mezzi nudi, completamente bagnati, quando io con la felpa stavo appena bene!!!

Ma l'America e` bella anche per questo!

Altri racconti piu` avanti!

Oggi il tempo fa schifo: il cielo e` uniformemente grigio e c'e` il vento... non so cosa riusciremo a fare.

CHE GIORNATA!!!

Innanzitutto: AUGURI A TUTTI I PAPA`!

Oggi Family al completo!!!

Siamo andati a SAN DIEGO a visitare... il BALLPARK DEI SAN DIEGO PADRES!!!!!!!!!!!!!!! WOW!!!

Poi giro per la caratteristica cittadina.

Ci siamo quindi diretti verso CORONADO BEACH a vedere l'oceano, le onde, le spiagge infinite, i surfisti, i delfini... i bambini pazzi che facevano il bagno quando fuori faceva freddo...

Ma e` stata una giornata veramente appagante: correre sulla spiaggia, quelle spiagge dei film... non ha prezzo!!!

Vediamo il tempo di domani: se regge si va a SANTA MONICA altrimenti rimandiamo.

Ora: BUONA NOTTE A TUTTI! Qui sono le 23 mentre in Italia qualcuno pian pianino, pur essendo domenica, comincia a svegliarsi quindi... BUON GIORNO ITALIANI!

FOTO???

GALLERIA FOTOGRAFICA IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

Clickate sul link qui sopra!

Friday, March 18, 2011

NEWPORT BEACH!!!

Oggi ho portato Son e Daughter a Newport Beach. Molto carina, una bella passeggiata lungo la baia. Molto particolari le case. Mi sembrava di essere sul set de "La Signora in Giallo".

Pranzato in un risporante italiano (CIAO).

Ora siamo tornati in hotel, abbiamo parlato via Skype con Friend E e ci prepariamo per andare in piscina.

Programmi per il weekend... NON VE LI DICO PER NON SENTIRE I VOSTRI INSULTI!!!

KISSES!!!


Thursday, March 17, 2011

DRIVER... ahahahah

Dovevate vedermi oggi... !!!

Senza problemi siamo arrivati al DISTRICT dove abbiamo fatto un po' di spesuccia per non mangiare sempre al ristorante e poi... siamo stati a HAT WORLD... dove sia Son sia  Daughter hanno comprato i cappellini: NY per Son (e come dubitarne) e ANGELS per Daughter!!! Oltre ai miniatures delle MLB!

Da qui ho dovuto raggiungere Father e Collegue per andare a mangiare (visto che abbiamo una sola macchina)... IL DELIRIO!!! Il navigatore non aveva quell'indirizzo esatto e per trovarlo ho impiegato 15 minuti passati al telefono con Father che cercava di capire dove mi trovavo per dirmi in che direzione andare. Alla fine siamo arrivati... ma io ero SUDATA MARCIA!!!

Dopo mangiato li abbiamo riaccompagnati per poi andare al CHUCK-E-CHEESE. Ora, dopo aver speso una discreta quantita` di soldi, siamo tornati all'hotel e io mi accingo a fare una luuuuuuuuuuuuuuuuuuunga doccia rivitalizzante!!!

Alla prossima avventura con Mother-Driver!!!

Come hanno passato i miei AMICI ITALIANI il giorno del 150 compleanno dell'Italia?

Driver!!!

Stamattina ho accompagnato Father in ufficio e mi sono tenuta la macchina... che paura! Quando ero in Michigan non avevo cosi` paura di guidare. Qui... siamo in California, si va piu` veloce, le strade sono MOLTO piu` grandi. Pero` c'e` davvero poco traffico. Uno si immagina Los Angeles con un traffico infinito e invece qui sembra una normale cittadina italiana alle 11 di un mattino d'estate: lenta e assonnata.

La mattina qui ci si sveglia sempre con la nebbia che nel giro di un'ora svanisce per lasciare posto ad un caldo sole.

Daughter & Son stanno comportandosi bene e chiedono sempre il significato delle parole inglesi che sentono o di tradurre delle frasi dall'italiano all'inglese. Vogliono imparare e assorbire.

Ieri, sia a pranzo che a cena, i bambini sono stati accolti come solo in America sanno fare... purtroppo: appena vedono i bambini portano un libricino da colorare, l'enigmistica e i pastelli a cera. E cosi` ingannano il tempo di attesa. Sono formidabili!!!

Programmi della giornata: shopping, pranzo con Father e poi... CHUCK-E-CHEESE!!!

Buona giornata amici. (presto vi deliziero` con le foto!)
Qui sono solamente le 22.20 eppure ho un gran sonno. Mi ci vorranno alcuni giorni per adattarmi al nuovo orario.

In Italia e` gia` cominciato il giorno della SUA FESTA e Daughter oggi ha fatto un bellissimo disegno con la bandiera italiana e con scritto "AUGURI ITALIA PER I 150 ANNI". L'abbiamo appeso allo specchio.

Buon giorno Italia e TANTI AUGURI!

Wednesday, March 16, 2011

MERCOLEDI` (credo) 16 Marzo ore 14.55

Abbiamo dormito tutti benissimo!

Abbiamo fatto una splendida colazione e poi ci siamo piazzati in piscina con tanto di SPA!!!

Pranzo con Father al Marmalade.
Oggi relax perche` io ho una brutta emicrania. Peccato. Sara` il fuso e domani mi riprendero`.

Se interessa a qualcuno: qui in jeans fa proprio caldo... !!!

info

Friend G con cui abbiamo viaggiato fino a Londra e che era diretto in Canada... e` arrivato in Canada... MA LE SUE VALIGIE SI SONO PERSE E NON SI SA DOVE SIANO...

LANDED!!!

In anticipo di quasi 30 minuti, siamo finalmente atterrati... poco prima che io decidessi di commettere un pluri-omicidio e far fuori questa simpaticissima compagnia di inglesi... simpatici come una pustola sul culo!!!

Atterrati, abbiamo dovuto aspettare qualche minuto perche` una si e` sentita male in volo e devono far accedere l'assistenza medica.

All'uscita abbiamo passato il controllo della dogana: controllati i bambini, a me hanno preso le impronte digitali di entrambe le mani!
Dopo aver ritirato i bagagli abbiamo dovuto passare UN'ALTRA ispezione. Finalmente LIBERI!!!
All'uscita abbiamo salutato Friend T e la figlia e siamo andate a prendere lo Shuttle che ci ha portate in Hotel. Difficilissimo restare svegli in viaggio perche` per noi erano le 3 di notte!

Ale ci aspettava in hotel e l'accoglienza e` stata festosissima.

Splendido l'hotel.

Cena con i suoi colleghi con la palpebra che mi calava!

15 Marzo 2011: from London to LA... WE HOPE!


Io, nonostante la stanchezza, dopo essermi addormentata (non senza difficolta`), mi sono svegliata intorno al mezzanotte e ho passato una notte travagliata. Mi svegliavo continuamente un po’ per andare in bagno, un po’ per paura di non svegliarmi o di aver sbagliato l’ora... solo la mattina ho scoperto la presenza di una sveglia con l’ora esatta impostata (ricordo che Londra e` un’ora indietro rispetto a noi).
Mi sono fatta un’altra doccia ristoratrice cospargendomi di crema tutto il corpo in quanto durante la notte mi e` venuto in mente che la crema potrebbe non passare il controllo bagagli... Onde evitare di lasciarla in aeroporto quasi piena... l’ho quasi svuotata!!!
Essendoci svegliati tutti presto, abbiamo deciso di anticipare la colazione alle 7.15 anziche` alle 8.15. Anche le nostre compagne di viaggio (Friend T e la figlia) hanno avuto la stessa idea.
La colazione si e` subito presentata fantastica: ogni ben di Dio era davanti ai nostri occhi... dal salato al dolce, dalle uova col bacon alle briosces, dagli hashbrownes ai muffin... a parte il caffe`, era tutto delizioso!
Alle 8.30 eravamo pronti a lasciare la stanza e a partire. Abbiamo atteso lo shuttle che ha tardato qualche minuto creandoci non poche ansie dopo quello che avevamo passato il giorno prima.
Finalmente e` arrivato lo shuttle tranquillizzandoci parzialmente (per essere davvero sereni dobbiamo aspettare di mettere piede in terra americana).
Arrivati al T5 (terminal 5) abbiamo cercato le partenze e il banco dove fare il controllo delle carte d’imbarco e dei passaporti. Quindi ci siamo diretti al controllo dei bagagli a mano: ho dovuto mettere in una bustina chiusa la crema acquistata il giorno prima e cosi` e` passata!!! Abbiamo tirato fuori pc e DS, cellulari, la crema di cui sopra. Non abbiamo dovuto togliere le scarpe trattandosi di scarpe da ginnastica.
Finalmente siamo quasi completamente tranquilli. Ora non ci resta che aspettare che sul tabellone compaia il nostro gate. 
In attesa di sapere a che gate ci avrebbero imbarcato, ho fatto un salto al duty free dove ho visto il mio profumo e ne ho approfittato per spruzzarmene un po’!!!
OK: Gate B45. Dobbiamo prendere un veloce trenino. Nei pressi del gate troviamo anche un piccolo negozietto dove posso acquistare qualcosa per truccarmi e sentirmi un po’ meglio, un po’ meno disfatta.
Bene, ci imbarcano: precedenza a disabili e bambini... EVVAIIIIIIIII... passiamo prima di tutti!
L’aereo parte puntuale. In volo ci servono il pranzo: pollo (piccante e speziato) con pasta (stracotta) condita con erbette. Buona. Insalata il cui condimento avrebbe dovuto essere mostarda... ma io e Son siamo riusciti a mangiarla senza condimento... cosa puo` fare la fame. Il dolce era un semifreddo con alla base una specie di marmellata... abbiamo preferito non mangiarlo! Buono il pane.
Abbiamo lasciato da poco la Groenlandia.
[mentre scrivo sono in aereo e davanti a noi c’e` una scassa coglioni che si lamenta perche` Son continua, secondo lei, a spingere lo schienale... io vorrei dirle che il casino che fa lei e` di gran lunga piu` fastidioso!]

14 Marzo 2011: from Home to Rainnessance Hotel - LONDON


Qui si tratta di una vera e propria avventura.
Andiamo con ordine.
Arrivati a Linate alle 7.40. Ci ha accompagnati Taxi Driver che e` stato super gentile.
Abbiamo fatto colazione e poi abbiamo atteso l’apertura del check-in.
Tutto fatto. Gate B28. Abbiamo anche incontrato Friend G.
Dopo qualche minuto ci chiamano all’imbarco per darci delle comunicazioni di servizio: l’aereo ha un guasto e non sanno quando verra` riparato. Quindi volo soppresso... IMPAZZIRE... e ora??? Ci dicono che dobbiamo andare all’uscita 4 a ritirare i bagagli, quindi andare all’agenzia della British Airways a RIFARE biglietto e prenotazione e check-in... Alla British Airways ci dicono che non ci sono coincidenze per oggi e abbiamo 2 possibilita`: o tornare a casa e partire l’indomani, o andare a Londra, passare li` la notte (A SPESE LORO) e ripartire per LAX il giorno successivo. Nel frattempo abbiamo incontrato NewFriend Tcon la figlia (della stessa eta` di DAUGHTER) con cui abbiamo vissuto questa avventura. Ovviamente abbiamo optato per la notte a Londra. Di tornare a casa (VUOTA) e rifare tutto... non se ne parlava proprio.
Imbarcati DI CORSA sul volo delle 13.40 diretti a Londra. In volo ci hanno dato un te` e un pacchettino con 2 (DUE) biscottini... questo era il nostro pranzo!!!!!!!!!!!
Arrivati a Heathrow abbiamo girato quasi 1 ora prima di trovare l’ufficio giusto: chi ci diceva di andare al primo piano chi al terzo... alla fine ce l’abbiamo fatta. Una signora gentile ci ha prenotato l’hotel, ci ha sistemato per il volo dell’indomani (perche` a Milano hanno sbagliato l’assegnazione dei posti!!!), ci ha dato i biglietti per lo shuttle che ci portava all’albergo (e domani ci riporta in aeroporto) e ci ha dato un kit di salvezza con t-shirt, lametta, crema da barba, shampoo, sapone, deodorante.
E domani si parte alle 9.10 dall’hotel. 11.40 da Heathrow. Arrivo previsto a LAX 16.05 (ora locale di LA).
E vediamo se questo e` sufficiente o ci sara` altro...
Ah, accanto all’hotel c’e` lo STARBUCKS... e quindi siamo tranquilli.
Ora vado a farmi una doccia prima di andare a cenare/pranzare!!!!!!!!!

Ottima la cena. Forse per la fame atavica, ma a me e` sembrata ottima. Siamo andati a letto quasi subito passando prima ad acquistare una crema per viso e corpo.

Sunday, March 13, 2011

Siamo agli sgoccioli...

Abbiamo cenato da Sister G: OTTIMA pizza e un po' di ECCELLENTE pasta con sugo di pesce... un'ottima cena prima di andare via!

Tornati a casa abbiamo cambiato valigia (Sister G me ne ha data una piu` capiente e piu` comoda). Continuiamo a restare sotto al peso massimo consentito!!!

Bene. Ora chiudo il pc. Il prossimo aggiornamento lo faremo da L.A.

Notte a tutti e... BUON VIAGGIO!!!!!!!!!!!!!!

CHECK-IN DONE!!!

Approfittando della tecnologia moderna, ho già fatto il check-in!!!!!!!!
POSTI 24 D-E-F e poi 46 H-J-K !!!!!!!

Ho finito di stirare tutto.

Stasera cena da Sister G e poi ultima lavatrice e chiusura bagagli!!!!!!!!!!


Aggiornamento Countdown: -13 ore alla partenza da casa
-17 ore alla partenza del volo!!!!!!!!!!
Father è stato a Las Vegas... !!!
E per la precisione è stato allo STRATOSPHERE... : http://www.youtube.com/watch?v=JSOKHvc9Obw&feature=relmfu
e io dormivo serena... !!!

Vabbe'!

Io, intanto, con il PREZIOSISSIMO aiuto di DAUGHTER ho pulito tutta casa!!!

AGGIORNAMENTO COUNTDOWN

Alla partenza da casa: - 18 ore
Alla partenza dell'aereo: - 22 ore

COUNTDOWN

Ora passiamo al conteggio delle ore:
-23 alla partenza da casa
-27 alla partenza dell'aereo!!!

Saturday, March 12, 2011

COUNTDOWN

-2 !!!!!! LA PARTENZA SI AVVICINAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!

Friday, March 11, 2011

COUNTDOWN

-3 giorni!!!

Quasi tutto pronto...

Siamo stati 2 giorni a trovare Grandparents che non vedremo per più di un mese.
E sono anche riuscita a salutare Brother.

Tornati a casa abbiamo preparato le valigie. Sono praticamente pronte, mancano cosucce che vanno inserite all'ultimo e abbiamo seguito il consiglio di un'amica: mettere in ciascuna valigia un po' di tutto in modo che se se ne perde una, non si resta senza cambio!
L'aiuto dei bimbi è stato fondamentale: ci abbiamo impiegato meno del previsto e siamo riusciti a stare ben al di sotto del peso massimo consentito!

PRIMO INTOPPO:
mia sorella non potrà accompagnarci all'aeroporto... quindi ho chiamato il mio amico Taxi Dirver... certo non avevo voglia di fare questa spesa...

Stasera allenamento e domani, tempo permettendo, carnevale.

Wednesday, March 9, 2011

Valigia arrivata

Father ci ha chiamati stamattina (sera per lui) per salutarci, fare gli auguri a Daughter e farci sapere che la valigia è arrivata!!!

Mother sta sbrinando il freezer e oggi... ULTIMO GIORNO DI SCUOLA PER DAUGHTER & SON !!!

E oggi andiamo a salutare i nonni!

Tuesday, March 8, 2011

Notizie varie

Father si è svegliato alle 3... e pare non sia più riuscito a prendere sonno!
In mattinata è andato a comprarsi dei vestiti e la biancheria in attesa che arrivi la valigia. Attendiamo foto dal momento che dice di essersi trasformato in un principe... mah... che qualcuno gli abbia fatto un incantesimo???

Mother & Son (sembra la canzone!!!) oggi sono andati a fare una piacevole passeggiata chiacchierando del più e del meno... soprattutto del più, degli amici, di quelli che lui considera "amici simpatici veramente" e della gioia per l'imminente viaggio.

Mother è strafelice... ma finché non sale sull'aereo... non ci crede!

Oggi pomeriggio, per festeggiare l'8 Marzo, siamo andati tutti e 3 a fare un happy hour con le amiche. Piacevole. E mi ha risparmiato di preparare cena!

Domani Son & Daughter portano la torta e da bere a scuola per salutare i compagni e poi...
VACANZAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

COUNTDOWN

-6 !!!

E' arrivato il primo pezzo!

Father è arrivato... la valigia... arriverà!!! ahahahahahahah!!!