Friday, June 27, 2014

3 candeline


Era il 27 Giugno 2011, le 2 del pomeriggio: quel giorno atterravamo per la prima volta a Chicago, prendevamo la macchina a noleggio e seguivamo la rotta verso nord per arrivare in questa località sconosciuta ma dal nome tanto simpatico: Kenosha.
2011
2014
Era l'inizio di un'avventura che non sapevamo se sarebbe durata 2 mesi o un anno... o 3!
A dire il vero ancora ora non sappiamo quanto durerà ancora, ma ci piace così e abbiamo imparato a prendere ogni giorno, ogni settimana come un dono prezioso.
Sono tante le cose che abbiamo imparato in questi 3 anni, su noi stessi, sui nostri amici e sul luogo in cui viviamo. Ma credo ci siano ancora tante cose da imparare.

Non avremmo mai pensato di fare un percorso così importante e interessante. 
Non avremmo mai pensato di caricare il nostro bagaglio di tante cose. Cose che si possono toccare con mano e cose che non si possono toccare e che sono anche difficili da raccontare.

E come mamma, mai avrei pensato di ricevere tanto dai miei figli. Sono sempre stata orgogliosa di loro, ma quello che hanno saputo sopportare fare in questi 3 anni, mi fa sentire tanto tanto fortunata.

Chi torna da un viaggio, non è mai la stessa persona che era prima di partire. E dopo un viaggio come questo, non potremo mai più essere le stesse persone.

Buona vita a noi!!!

(Qui racconto il 2° compleanno)

14 comments:

  1. Bellissimo Renata! Complimenti per i vostri 3 anni! I "viaggi" di qualsiasi tipo sono una fonte di ricchezza per tutti, grandi e piccoli. Auguroni e in bocca al lupo per l'avvenire!

    ReplyDelete
  2. auguri!!!! e per tanti altri ancora <3

    ReplyDelete
  3. Durera` tantissimo: questo e` solo l'inizio!!!!!!!!!!!!

    ReplyDelete
  4. Tre anni meravigliosi che, di riflesso, seguendoti giorno per giorno, abbiamo vissuto accanto a te. Buona vita a voi!

    ReplyDelete
  5. Tantissimi auguri, sono quindi tre anni che vi seguo giorno dopo giorno, come passa il tempo. Buona vita a voi..................

    ReplyDelete
  6. Vi voglio bene.
    Vi vogliamo bene.

    ReplyDelete
  7. Sono una ragazza qualunque di un piccolo paese di provincia. Un tempo passavo la mia vita a sognare. Ora, la passo in egual modo ma posso dire che chi riesce a farmi sognare siete voi con i vostri splendidi racconti. Sono una completa sconosciuta per voi e lo stesso voi per me, ma tutto ciò che leggo, la carica che riesci a dare, se ho il morale a terra mi si risolleva perché ho una speranza. Perché si può. Basta stringere i denti e non pretendere di avere tutto subito e senza alcuna fatica. Basta crederci e non demordere.
    Detto questo, non posso far altro che ringraziarti Renata, da quel che leggo sei proprio una bella persona e hai una famiglia adorabile.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Peccato non sapere chi sei ma mi hai commosso. Grazie delle tue parole. Anche io a volte ho bisogno di parole come le tue per riavere la carica. GRAZIE!

      Delete
    2. D'ora in avanti quando commenterò mi firmerò "S." cosi saprai distinguermi. Ho detto la semplice verità, grazie di tutto e continua con le tue storie perché emani un sacco di speranza e positività e fai indubbiamente bene a molte persone. Buon proseguimento e buona vita (:

      Delete
  8. Questa tua riflessione è per me un'iniezione di coraggio e positività. Thaaaank U!!!!!!

    ReplyDelete
  9. Buon expat-compleanno. Grazie per tutto quello che avete condiviso finora.

    ReplyDelete
  10. Auguri ragazzi : siete un esempio....

    ReplyDelete